1. Pronti a partire per un Tour Stati Uniti?

Un viaggio negli Stati Uniti o un tour Stati Uniti è per molti un sogno da realizzare, per altri un appuntamento da non perdere in occasione di eventi particolari, per altri ancora la classica vacanza che segna il passaggio da una tappa a un’altra della propria vita. Insomma, qualsiasi sia la motivazione, un tour Stati Uniti va organizzato al meglio per non trovare intoppi che possono rovinare la vacanza. Certo, va comunque lasciato un margine agli imprevisti, ma non eccessivo, l’avventura è bella, ma se il tempo è contato meglio ottimizzarlo per vedere il più possibile. Qui ti suggeriamo alcuni piccoli consigli che potrebbero tornarti utili quando dovrai organizzare il tuo viaggio.

    1. Cosa vuoi vedere? Scegli un percorso

La prima cosa da fare quando decidi di fare un tour Stati Uniti è quella di capire cosa vuoi vedere. In base a questo potrai stilare un programma di tour se non da seguire alla lettera, almeno da prendere come punto di partenza per orientarti. Infatti, il discorso è particolarmente ampio e dispersivo, gli Stati Uniti sono un’immensità di luoghi talmente tanto diversi tra loro che vorresti vedere tutto, ma oggettivamente non è fattibile, a meno che tu non decida di trasferirti per almeno qualche mese. Vediamo alcuni tra i tour più apprezzati degli ultimi anni.

Percorso di un Tour degli Stati Uniti

Un must è quello del Coast to Coast. Anche qui però ti si apre un ventaglio di possibilità davvero ampio per attraversare gli Stati Uniti da est a ovest, e viceversa. Puoi scegliere un percorso con tema la natura e visitare i più bei parchi del mondo, il Grand Canyon, la Monument Valley, le Cascate del Niagara e il deserto del Nevada. Oppure farti trasportare dalle suggestioni musicali di un Paese ricco di prospettive e differenti musicalità. Puoi avventurarti tra i meandri di New Orleans, o tra sonorità della musica tradizionale Country.

Un altro viaggio alla scoperta degli Stati Uniti è il West Coast. Qui potrai respirare il profumo della libertà, apprezzare l’immensità degli spazi, come la Wild Alaska, al contatto con una natura generosa, ma ancora per molti versi selvaggia. Potrai scegliere di ripercorrere le orme dei leggeri passi dei nativi d’America, gli indiani, imparando a conoscerne tradizioni e cultura in territori unici dalla bellezza incomparabile. E ancora grandi parchi in cui avventurarti, lasciando andare i sogni tra le rocce rosse modellate dal vento, come quelle del parco di Yellowstone. Oppure potrai giocare una mano al tavolo del blackjack o sfidando la sorte con le multicolor slot di Las Vegas, tra neon appariscenti e sfarzo post moderno.

Orsi

Se preferisci scoprire la fascia est e visitare le grandi città, come non considerare un percorso che si snodi tra le strade di New York, dove diverse attrazioni rapiscono una miriade di turisti ogni giorno. Oppure ammirare lo spettacolo delle Cascate del Niagara, dove la potenza dell’acqua si esprime tra flutti e bianca schiuma. Da non perdere una visita a Washington e Philadelphia.

Tour degli Stati Uniti, le cascate del niagara

    1. Cosa mi serve prima della partenza

Dopo aver stilato un minimo di programma e aver capito da che parte hai intenzione di dirigerti, devi iniziare a preparare documenti e valigie. Ovviamente ti serve un passaporto valido e un visto. Dal 2009 ti serve un’autorizzazione ESTA per entrare senza visto col programma Visa Waiver Program. La compilazione on line del modulo di autorizzazione di viaggio elettronica, l’ESTA, è obbligatoria e va fatta con un certo anticipo rispetto alla data di partenza. La procedura, finita la compilazione, ti dirà se sei autorizzato a recarti negli USA, ma non ti da la certezza che una volta giunto in aeroporto potrai effettivamente entrare nel Paese.

    1. Cosa metto in valigia

Tieni presente che il clima nei vari stati può essere anche molto diverso. Certo, se vai durante il periodo estivo puoi optare per una prevalenza di indumenti leggeri, ma è comunque meglio portare anche qualche indumento pesante, soprattutto durante la notte, secondo il luogo, la temperatura può abbassarsi notevolmente rispetto a quella del giorno.