Piattaforma forex onlineQuando si parla di trading si parla di una delle forme più diffuse di investimento finanziario.

Fare trading significa in sintesi acquistare o vendere titoli finanziari su specifici mercati organizzati. Titoli del debito pubblico, obbligazioni, azioni, valute oppure materie prime (oro, petrolio, argento, rame): qualunque sia lo “strumento” da negoziare l’obiettivo resta sempre lo stesso: guadagnare facendo fruttare un capitale iniziale di investimento.

 

Il trading alla portata anche dei piccoli risparmiatori

Da che mondo è mondo esiste il trading finanziario. Un tempo nei telegiornali, durante il collegamento con la Borsa di Milano, capitava di scorgere gli agenti di cambio mentre urlavano e facevano strani segni con le mani. Quelle immagini sembrano ormai appartenere alla preistoria: oggi i mercati finanziari non hanno più bisogno di un luogo fisico per l’incontro della domanda e dell’offerta.

Nell’era di internet tutto è molto più semplice e veloce: basta solo un click per acquistare azioni di una qualsiasi società quotata in una qualsiasi Borsa del mondo. Allo stesso modo acquistare valute o persino un lotto di petrolio è diventata una pratica alla portata del piccolo risparmiatore, che magari intende solo arrotondare lo stipendio investendo una piccola porzione del proprio conto bancario online.

Vendere o comprare guadagnando sulle variazioni di prezzo

Come funziona il trading? Tanto per fare un esempio: se le previsioni del prezzo del petrolio indicano rialzo nel medio o lungo termine, comprare oggi l’oro nero significa mettersi nelle condizioni di poterlo rivendere in un secondo momento. Così, appena il prezzo dovesse essere effettivamente più alto, si guardgna sulla differenza tra acquisto e vendita. E nei mercati finanziari c’è sempre qualcuno che vende e qualcuno che compra.

 

Trading online, basta un click per comprare o vendere titoli

Basta un click sul mouse per vendere o comprare. Non ci sono limiti di tempo, anche solo pochi istanti per rendimenti importanti. Si può investire con un ritorno nel brevissimo tempo oppure mantenere posizioni di medio o lunghissimo termine. E’ la magia del trading online: basta solo un collegamento veloce a internet e l’iscrizione a un broker autorizzato per poter avere accesso alle Borse e ai mercati finanziari di tutto il mondo. Dopodiché si può fare qualunque tipo di scelta, l’unico limite è la capacità di analisi e previsione di chi effettua l’investimento. L’unico costo, invece, è la piccola commissione che spetta al broker per ogni ordine attivato.
Fra tutti i mercati finanziari del mondo quello più affollato è il forex, il mercato delle valute. Si stima che in tutto il mondo vengano negoziati ogni giorno circa 5 trilioni di dollari, ben duecento volte i volumi che si registrano nella Borsa di New York. L’accesso al forex non presenta limiti particolari: è possibile iniziare anche investendo poche centinaia di euro.

Operare nel mercato delle valute significa, in estrema sintesi, scambiare monete: vendere euro in cambio di dollari oppure acquistare Yen giapponesi scambiandoli con dollari canadesi e così via. I relativi prezzi — il cosiddetto “cambio” che va su e giù istante per istante — rappresenta il valore di una moneta rispetto all’altra.

Come fare allora a scegliere il momento giusto per comprare (posizione “long”) o vendere (“short”)? Ci sono due strade possibili: l’analisi degli indici economici fondamentali di un Paese e l’analisi tecnica dell’andamento grafico di un titolo. In realtà, ce n’è pure una terza: l’analisi combinata dei fondamentali e dei grafici. Ed è quella scelta dalla maggiore parte degli investitori.

Vuoi sapere di più su come funziona il mercato del Forex? Leggi questo articolo pubblicato da FXGM.