Chi la stabilisce

La quotazione oro viene stabilita giornalmente da un gruppo di professionisti riuniti in un’associazione londinese che prende il nome di London Builion Market Association, nota con l’acronimo LBMA. Un tempo questa funzione veniva svolta dalla ricca famiglia Rotschild. I membri della LBMA sono l’insieme di banche e società finanziarie di seguito descritte: Société Général, Deutsche Bank, Barclays Capital, Scotia-Mocatta.

Per stabilire la quotazione dell’oro giornaliera nel mondo, i membri dell’associazione si riuniscono due volte al giorno, alla mattina ed al pomeriggio. Salvo in casi di particolari e significativi cambiamenti di valutazione, quella che permane durante l’intero arco della giornata è la prima quotazione del mattino.

quotazione-oro-andamento-negativo
Parametri per la quotazione

La quotazione mondiale giornaliera dell’oro viene stabilita sulla base di alcune specifiche informazioni. Innanzitutto la quantità di oro estratta dalle miniere nel mondo, la proporzione tra l’effettiva richiesta e la reale vendita ed anche sula base dei parametri delle borse mondiali al momento della nuova quotazione.

Resta inteso che la quotazione dell’oro nel mondo fa rifermento esclusivamente all’oro grezzo, con una caratura di 24 carati. L’oro realizzato per creare gioielli, monili e quamt’altro, solitamente ha una caratura minore perché legato con altri metalli che ne rafforzano la consistenza. La quotazione dell’oro che definiamo impropriamente commerciale, ha un valore diverso e viene stabilito anche in base alla lavorazione effettuata.

Poi esiste anche la quotazione dell’oro usato. quello, per intenderci, che fa parte dei gioielli di famiglia, ovvero anche l’oro appena comprato dalla gioielleria. In questo caso il valore, seppur prescindendo comunque dall’attuale quotazione dell’oro grezzo, segue comunque una dirittura esclusivamente commerciale.

Pregiudizi sulla quotazione

Esistono tuttavia alcuni pregiudizi che spingono i profani investitori a vendere o comprare oro in funzione delle notizie circolanti talvolta anche attraverso i mezzi di comunicazione di massa come televisioni e giornali. Alcuni pregiudizi riguardano per esempio l’influenza degli eventi atmosferici sulla quotazione dell’oro. Al tempo del terremoto in Giappone, alcuni giornali ipotizzavano un rialzo del prezzo dell’oro. la notizia era naturalmente falsa e priva di alcun fondamento. Non vi è nessun nesso tra gli eventi atmosferici del mondo ed il prezzo dell’oro.

Un altro esempio è dato dal pregiudizio che il mercato del petrolio possa influenzare la quotazione dell’oro. Anche questa è una notizia totalmente falsa e priva di alcun fondamento. Un simile evento può accadere soltanto se il rialzo dell’oro nero è causato da una grave crisi economica internazionale. Purtroppo come in ogni meccanismo finanziario, dove gli interessi economici sono rappresentati da cifre con moltissimi zeri, le manovre di speculazione sono alla base di ogni trattativa.

Appurato che la quotazione dell’oro, salvo particolari momenti di crisi economiche internazionali, viene stabilita prevalentemente dalle estrazioni dalle miniere del prezioso metallo e dal normale andamento di mercato, quindi domanda ed offerta, è consigliabile non farsi prendere da inutili allarmismi che spesso tendono a pilotare le quotazioni del mercato.