Si può dire che le serie tv siano la versione in chiave moderna dei racconti che uscivano settimanalmente nei primi giornali. La più importante caratteristica di una serie tv è la sua serialità che insinua nell’osservatore un senso di suspense in quanto l’evento si sviluppa lungo varie puntate o tutto l’arco della stagione che solitamente si compone di circa 20 episodi. La serialità crea attesa anche da un anno all’altro: la stagionalità è un’altra caratteristica fondamentale di questo genere. Si pensi che ci sono serie tv che hanno più di 20 stagioni.

Come si guardano le serie tv? La visione multicanale

Con l’uso sempre più massiccio di internet seguire le serie tv è ancora più semplice, in quanto se si perde la puntata in tv la si può sempre recuperare in un qualsiasi momento della giornata e guardarla in tutta tranquillità. Ma soprattutto per le serie tv internazionali con un anteprima in America molte persone decidono di seguire l’episodio in streaming sul canale della diretta senza dover aspettare l’uscita in Italia. A questo proposito, sempre più siti di streaming si impegnano a tradurre e sottotitolare le puntate più amate dagli italiani per poi trasmettere poi la puntata sottotitolata. Guardare le serie ovunque, su qualsiasi dispositivo e soprattutto quando si vuole: due grandi caratteristiche che definiscono in maniera netta anche il target. I giovani per via della loro mobilità e duttilità nell’utilizzo di device sono abituati a fruire dei così detti snackable content: piccoli e facili da vedere. Basti pensare che un episodio dura in genere una quarantina di minuti e basta un viaggio in metro con smartphone o un tablet per “consumarlo”, proprio alla stregua di uno snack.

I generi più amati dal pubblico: dalle serie tv drammatiche al teen drama

serie tv miglioriCosi come i film anche le serie tv sono suddivise per generi come le commedie, per cui bisogna fare una distinzione tra serie televisive che sono ambientate spesso in ambienti verosimili come Una mamma per amica ambientata nell’immaginaria Stars Hollow e le sit-com che rivisitano la realtà in chiave comica come La Tata o Tutto in famiglia. Un altro genere è quello drammatico dove le vite e storie dei protagonisti sono legate al mondo del crimine da CSI a Criminal Minds, passando per The mentalist. Negli ultimi anni sempre legato al genere criminale è nato anche il prison drama, ovvero tutte quelle serie tv ambientate in prigione come Prison Break, o i medical drama come Grey’s anatomy. Di recente sviluppo e con l’avanzare delle tecnologie da parte dei più giovanii sono nate le teen drama come: Diario di una nerd superstar, Veronica Mars o Pretty Little Liars che trattano in maniera particolare la vita di giovani ragazzi alle presi con i soliti problemi adolescenziali.

Le serie tv e i telefilm: ci sono delle differenze?

Negli anni 80 e 90 la parola serie tv o serie televisive non era molto diffusa, in Italia si era soliti parlare di telefilm, riferendosi a tutte quelle produzioni per la tv seriali che hanno fatto fortuna con l’esplosione della tv commerciale, la vecchia finivnest in primis. Tutto quello che non era catalogabile come soap opera o telenovela e aveva carattere seriale era definito telefilm, proprio per via della diffusione tramite tv. Ora però i due termini serie e telefilm tendono a essere sinomini, e a livello stilistico non riusciamo a trovare delle differenze sostanziali. Si tratta più di una definizione temporale: per intenderci McGyver, il mitico risolutore seriale di problemi con un solo coltellino svizzero, è un telefilm, Gomorra è una serie tv.

Panoramica: le serie in America e Italia

Facendo un raffronto tra le serie tv più amate dagli americani nelle prime posizioni vi sono telefilm dal genere drammatico, thriller come Breaking Bad, ma anche il genere fantascientifico come Doctor Who, Battlestar Galactica si prende la sua fetta di torta. Mentre in Italia oltre al genere medical drama come Doctor House e Grey’s anatomy, un genere che per gli ultimi anni sta andando per la maggiore è quello poliziesco criminale come lo stesso Criminal minds che da oltre 10 anni viene trasmesso su Rai 2 e storie associate alla vita della mafia come squadra antimafia, serie arrivata ormai alla sua settima stagione.

Le nuove serie tv in America: le uscite del 2016

Se si è alla ricerca di nuove serie tv americane in uscita stanno per arrivare serie del tutto nuove come Limitless che parla della vita di un uomo che prende una pillola che potenzia all’infinito la sua intelligenza, o se si è interessati a un genere un po più thriller Scream queen vi darà la giusta dose di omicidi e serial killer ambientato all’interno di una confraternita. Mentre se siete amanti di superman, supergirl è quello che fa per voi, questo telefilm tratta la vita della cugina di superman che come lui viene mandata sulla terra all’età di 12 anni che viene adottata da una famiglia. Se invece amate Steven Spilberg, Minority Report fa al caso vostro. La serie racconta la storia di due fratelli gemelli che riescono a prevenire i crimini con i loro poteri, ma ognuno dei due gli utilizza in maniera differente. Sull’impronta di Heros, torna Heros Reborn, dove nuovi eroi dovranno affrontare un mondo che già conosce i loro poteri. Tra le nuove star saranno presenti anche protagonisti della serie originale. Tra questa ricca scelta non mancano serie tv ambientate all’FBI come Quantico, trasmesso dalla ABC dove un gruppo di matricole viene accusata di aver progettato un attacco terroristico dalle imponenti dimensioni. Per gli amanti del genere poliziesco e investigativo vi è sicuramente Rosewood con Morris Chestnu che interpreta un anatomopatologo di Miami Rosewood che si trova a lavorare a stretto contatto con la detective Villa.

Nuove serie tv made in Italy: le uscite del 206

Tra le nuove serie tv italiane in uscita nel 2016 Un amore per due con Giorgio Panariello e Lorenza Indovina, I misteri di Laura con Carlotta Natoli e Rimbocchiamoci le maniche con l’interpretazione di Sabrina Ferilli. In arrivo prossimamente anche le nuove stagioni di fiction che negli ultimi anni hanno riscontrato un grande successo come la terza stagione di Braccialetti rossi, Il giovane Montalbano 2 e Don Matteo arrivato ormai alla decima stagione. Facendo un raffronto tra America e Italia le differenze ormai non sono più tante come in passato perché grazie alla rete c’è uno scambio continuo di informazioni e di conseguenza i gusti diventano sempre più simili e sopratutto c’è uno continuo scambio tra spettatori in gruppi dedicati alle proprie serie tv preferite, insomma ormai c’è una serie tv che soddisfa i gusti di tutti. A breve, a d arricchire il livello delle serie tv italiane, già alto grazie a produzioni come Gomorra, 1992 o Romanzo Criminale, arriverà una serie tv griffata dal premio Oscar e regista Paolo Sorrentino: si chiamerà The Young Pope, un giovane papa che sarà magistralmente interpretato da Jude Law.

Le serie che non puoi non aver visto…

Una lista esiste, anche se in realtà le serie tv da vedere assoolutamente sarebbero tantissimo e cambiano da soggetto a soggetto. In generale i successi che hanno segnato l’industria delle serie tv sono diversi e quasi tutti sono americani. Facciamo una piccola classifica partendo da Lost, passando da The Walking Dead, Games of Thrones, Breaking Bed, Friends, Grey’s Anatomy, Homeland, Dexter e tanti altri nomi. Per andare sul vintage irrinunciabile la serialità di X-Files o il mistero di Twin Peaks, per il quale pare sia sfumata definitivamente l’idea di un seguito.